paracolpi di gomma

Alcune statistiche confermano come le più alte probabilità di avere un incidente con conseguenze più o meno gravi si verifichino non quando siamo in automobile, come alcuni potrebbero pensare, ma al contrario quando siamo in casa o all’interno di altri edifici come scuole, uffici e negozi.

I pericoli di un urto accidentale

Vi sono infatti tutta una serie di superfici che se urtate accidentalmente, esempio in occasione di una caduta, sono certamente in grado di fare male e in alcuni casi rappresentare un problema non di poco conto.

Il classico esempio sono gli spigoli dei pilastri, pali, tubi colonne, gradini e gradoni, travi, transenne, archi, profili in ferro, angoli e più in generale tutto quel che può diventare pericoloso se urtato in un certo modo.

Ecco dunque che diventa una priorità riuscire a mettere in sicurezza tutte queste superfici potenzialmente pericolose. Per questo motivo chi gestisce strutture sportive e palestre in genere, dirigenti scolastici, proprietari di uffici o negozi e semplici cittadini, cercano di mettere in sicurezza tutte quelle superfici abbastanza pericolose nelle quali il pubblico, atleti, gli studenti o i propri familiari possono farsi male se urtati accidentalmente.

I paracolpi di gomma risolvono il problema

A tal proposito assumono una rilevanza sicuramente interessante i paracolpi di gomma proposti da giocareinsicurezza.com, i quali sono immediatamente in grado di rendere innocuo un urto con una superficie pericolosa grazie alla loro capacità di assorbire gli urti e dunque di rendere ogni impatto decisamente meno pericoloso.

Parliamo dunque di paraspigoli, protezioni angolari realizzate in gomma atossica classe 2 o ignifuga classe 1 che possono essere applicati in maniera permanente ad ogni tipologia di superficie. La messa in opera è davvero rapida, e a seconda della tipologia di protezione e della superficie è possibile adoperare del collante oppure del velcro o del biadesivo. Tali protezioni sono disponibili in una moltitudine di colori e formati così da adattarsi bene anche ai colori predominanti nell’ambiente in cui vengono inseriti.