Quando inizia l’inverno, le basse temperature ci invitano a riscaldare casa adeguatamente. Passiamo più tempo tra le mura domestiche e il calore diventa sinonimo di qualità della vita e benessere

Di seguito ti diciamo quali tipi di riscaldamento esistono,  quale scegliere in base ad ogni esigenza e le migliori opzioni per te.

Tipi di riscaldamento

Oggi le opzioni per riscaldare casa sono molteplici: esistono diverse tecnologie e con differenti combustibili. L’importante è valutare le singole particolarità senza spendere troppo e soprattutto senza mettere a rischio l’incolumità di chi abita in casa.

Quest’ultima non è cosa da poco: è fondamentale infatti tenere conto che la soluzione che scegliamo deve avere a cuore la nostra salute, poiché incendi o incidenti derivati ​​da avvelenamento da monossido di carbonio dovuto ad apparecchiature in cattive condizioni o installazioni mal realizzate sono frequenti.

Tipi di apparecchi e combustibili

Riscaldamento a gas

Il gas è molto efficace per riscaldare casa velocemente, ed in Italia il suo costo è più conveniente rispetto all’elettricità. I dispositivi che utilizzano questo carburante sono:

  • Stufa:  il combustibile riscalda una piastra in ceramica che prende la temperatura e irradia il calore nell’ambiente per convezione. È importante che il luogo sia ventilato perché genera alti livelli di anidride carbonica.

Riscaldamento elettrico

Non c’è dubbio che sia il modo più semplice per riscaldare casa se pensiamo alla portabilità delle diverse apparecchiature che funzionano con l’elettricità. Tuttavia, alcuni dispositivi di solito non sono così efficienti e devi stare attento alla questione economica, poiché consumano molta energia. L’ideale è scegliere sempre stufe elettriche a basso consumo.

Alcuni esempi sono:

  • Convettori elettrici : riscaldano l’aria per convezione. Non sono consigliati in ambienti umidi come i bagni, ma sono consigliati per camere da letto e stanze piccole.
  • Stufe alogene: irradiano calore da un filamento di tungsteno, all’interno di un tubo di vetro al quarzo con gas alogeno.
  • Stufe al quarzo: il calore passa attraverso le loro barre. I ventilatori Thermo funzionano come i ventilatori convenzionali ma trasmettono il calore per convezione.
  • Aria condizionata: è una delle più utilizzate negli ultimi tempi, poiché viene utilizzata una sola unità caldo-freddo sia per l’estate che per l’inverno. Idealmente, riscaldano (o raffreddano) rapidamente qualsiasi ambiente. Esistono in commercio diversi dispositivi particolarmente efficienti in tal senso, ed i condizionatori Daikin sono tra i migliori sul mercato.
  • termosifoni possono essere posizionati su qualsiasi parete, poiché non necessitano di presa esterna. Funzionano con una rete di tubazioni che collegano le diverse piastre con l’acqua fornita da una caldaia ad una temperatura compresa tra i 70 e gli 80 gradi. Di norma, in sole due ore puoi avere la casa riscaldata tra i 20 ei 24 gradi. Puoi anche regolare la temperatura con appositi termostati o valvole, riducendo così il consumo di gas e interrompendo o avviando la caldaia.

Riscaldare casa con la legna

riscaldare casa con la legna

La legna da ardere viene utilizzata per camini e stufe a legna. Offrono il vantaggio di avere un el design gradevole senza rinunciare al buon caldo. Richiedono però uno sforzo personale per caricare la legna da ardere, rinnovare e pulire la stufa, etc.